Le radio italiane più ascoltate del 2023

da | CULTURE

Il Tavolo Editori Radio ha stilato la classifica delle radio italiane più ascoltate nel secondo semestre del 2023. Che valenza ha la radio per noi della GenZ?

Sono passati centoventitré anni da quando Guglielmo Marconi ha lanciato il primo segnale transoceanico dalla Cornovaglia a Terranova. Nonostante questo, la radio oggi è uno dei pochi mezzi che sono rimasti in auge, che si sono adattati e che hanno tenuto onorevolmente testa al confronto con Internet. 

A seguito dello sviluppo dell’editoria, la radio è stata una svolta in ambito comunicativo, molto più di mezzi come la televisione. La tv è stata una rivoluzione, si, ma niente di completamente nuovo, è stata un’evoluzione del media precedente. Agli inizi per definirla si parlava infatti di “radiovisione”, perché si trattava effettivamente di una radio dotata di immagini. 

La radio purtroppo non è amata particolarmente dalle GenZ, la quale preferisce ascoltare i Podcast, che trattando argomenti specifici, vengono ritenuti più “interessanti”. Questo preoccupa,  in quanto le trasmissioni radiofoniche sono fonte di cultura personale e ispirazioni. Dalla radio si può imparare molto e su qualsiasi argomento. Si possono scoprire cose nuove, che pensavamo non potessero interessarci, o eventi meno noti riguardanti le nostre passioni.

La radio, permettendo l’utilizzo di un solo senso, è molto più coinvolgente rispetto ai dispositivi dotati di schermo; consente al cervello di immaginarsi ciò che desidera, di creare una storia, come avviene durante una lettura di un libro, e, per questo, è molto più stimolante rispetto ad altri media. Il nostro cervello richiede maggiore attenzione durante l’ascolto, mentre quando guardiamo uno schermo spesso facciamo altre cose contemporaneamente. Per questo è importante che la GenZ non perda l’abitudine di ascoltarla.

Nel 1906 venne trasmesso il primo programma radiofonico e negli ’20 le prime trasmissioni regolari. Nel corso del ‘900 la radio ha subito numerose trasformazioni. Diffusa dal Fascismo, utilizzata dai partigiani per comunicare messaggi in codice e poi proprietà dello stato, negli anni ’70 si è democratizzata, fino a diventare un mezzo di espressione giovanile, tramite cui chiunque poteva trasmettere e esprimere il proprio pensiero. Nascono così le radio italiane Libere e Pirata, che trasmettevano nel raggio di pochi chilometri e trattavano di attualità, musica e programmi leggeri. 

Su questa scia nasce Radio Deejay, che proprio ieri ha compiuto 42 anni, e si posiziona ancora sul podio della classifica degli ascolti radiofonici del secondo semestre 2023, stilata pochi giorni fa da Ter – Tavolo Editori Radio. 

Questo per farvi capire il valore storico e sociale che anche un radio nata quasi mezzo secolo fa può ancora avere oggi. La radio è il primo media in grado di costruire un’identità nazionale, veicolare informazioni e informare i cittadini.

Classifica delle radio italiane più ascoltate nel secondo semestre 2023

Ecco l’elenco completo dei 25 emittenti più ascoltati nel giorno medio del secondo semestre 2023 (confrontate con il secondo semestre 2022).

  1. RTL 102.5 – 6.035.000 (+315.000)
  2. Radio Deejay – 5.624.000 (+1.055.000)
  3. RDS 100% Grandi Successi – 5.443.000 (-109.000)
  4. Radio Italia Solo Musica Italiana – 5.039.000 (+146.000)
  5. Radio 105 – 4.386.000 (-80.000)
  6. Radio Kiss Kiss – 3.286.000 (-59.000)
  7. Virgin Radio – 3.092.000 (+517.000)
  8. Radio 24 – 2.192.000 (-39.000)
  9. R101 – 2.065.000 (+131.000)
  10. 10.Radio Subasio – 1.893.000 (+144.000)
  11. m2o – 1.848.000 (+308.000)
  12. 12.Radio Monte Carlo – 1.810.000 (+210.000)
  13. 13.Radio Capital – 1.405.000 (+188.000)
  14. 14.Radiofreccia – 1.314.000 (+139.000)
  15. 15.Radio Zeta – 1.126.000 (+388.000)
  16. 16.Radio Bruno – 951.000 (+217.000)
  17. 17.Radio Sportiva – 912.000 (-78.000)
  18. 18.Radio Norba – 792.000 (+137.000)
  19. 19.Radio Italia Anni 60 – 774.000 (-93.000)
  20. 20.Radio Birikina – 646.000 (-45.000)
  21. 21.Radio Kiss Kiss Italia – 616.000 (-5.000)
  22. 22.Radio Margherita – 608.000 (+37.000)
  23. 23.Radio Kiss Kiss Napoli – 530.000 (+99.000)
  24. 24.Radio Piterpan – 406.000 (+31.000)
  25. 25.Discoradio – 365.000 (-11.000)

Tag: