Come sconfiggere il blu monday a colpi di fashion week

da | STYLE

Nel giorno più triste dell’anno (blu monday) sta per concludersi la Milano Fashion Week. In passerella non manca mai il blu, colore simbolo della tristezza, ma anche di calma e serietà. Ecco per voi 7 look total blu (uno per ogni giorno della settimana), rubati dalle passerelle milanesi, che vi faranno passare la malinconia.

Oggi è un colore immancabile in ogni armadio, simbolo di serietà, calma e pacatezza è il colore, per eccellenza, della classicità. Da anni è il tono perfetto per i look da ufficio, formale e sempre elegante il completo blu, per esempio, è un must have nel guardaroba maschile. Declinato in mille gradazioni, dalla più scura e tendente al nero alla più brillante, è diventato il colore icona di maison come Lanvain.

Ma da dove arriva il blu?

Compare storicamente, per la prima volta, circa 6000 anni fa, sulle sponde del Nilo. Sono gli antichi egizi i primi ad apprezzarlo. Era il colore del lapislazzuli, pietra che veniva incastonata nei gioielli dei faraoni, ma non riuscirono mai a renderlo un pigmento. Sembra che la prima polverizzazione avvenne, infatti, per mano dei pittori buddisti che lo impiegavano per la realizzazione degli affreschi. Arriverà poi a Venezia che lo diffuse in tutta Europa come “blu oltremare” definito per anni il miglior colore creato dall’uomo. Aveva un costo che si aggirava attorno a quello dell’oro e veniva utilizzato per dipingere i manti delle Madonne.

Insomma un colore che sprigiona regalità ed importanza in tutte le sue sfumature. Uno dei toni più famosi è infatti il blu reale. Un tono che viene da lontano e rimanda, al contempo, ad immaginari orientaleggianti e alla più rassicurante delle tinte. Anche quest’anno è stata protagonista delle sfilate maschili declinato in diverse versioni, dalle più classiche alle più originali.

7 look total blu contro il cattivo umore

Gucci Blu

Sulla passerella di Gucci viene proposto come un capospalla che da solo catalizza tutta l’attenzione. Il blu, in un tono chiaro e brillante, dipinge il cappotto perfetto per andare in contro al freddo illuminando i cieli grigi delle città.

MSGM blu

Più sportiva la proposta di MSGM che declina il blu in un total look giocato tra un maxi bomber e un jeans logato. Da serio e classico il blu diventa così il tono perfetto per un look sportivo e smart.

Federico Cina blu

Nemmeno da Federico Cina manca il blu, contaminato però da tocchi di nero e grigio. La proposta è quella di un look molto semplice che gioca su dettagli inaspettati come i guanti in nouance.

Pronounce blu

Molto impattante la proposta di Pronounce, una jumpsuit in pile che valorizza il blu in abbinamento al grigio. Forse non un look da tutti i giorni, ma è l’idea perfetta per non passare inosservati.

Emporio Armani Blu

Da Armani blu rima con denim. Non poteva mancare il jeans in questa carrellata di proposte in total blu. Sempre di tendenza il total denim è la scelta perfetta per essere cool senza troppo sforzo.

Fendi blu

Anche Fendi si tinge di blu. Per l’uomo dalla doppia F il blu è tartan e declinato su una gonna abbinata a stivali neri. Il blu perde così il suo spirito classico calandosi nel futuro.

Dsquared2 blu

A sfatare il mito che il blu sia adatto solo alle occasioni diurne ci pensa Dsquared2 con una giacca in paillettes che di giorno non ha proprio nulla.

Foto: Fashionnetwork.com