La moda è una forma d’arte? La risposta è Jessica Worral 

da | CULTURE

Theatre designer e digital college artist Jessica Worral fa della moda una forma d’arte. Nell’ accezione più didascalica della frase. Tutto parte dal “potere della moda” dice lei e si conclude con divertenti stampe. 

Quali erano i veicoli della moda prima dei media? Beh basta pensare ai libri di storia del costume e la risposta vien da se: i quadri. Per comprendere le tendenze e i costumi dei secoli scorsi sono proprio i dipinti la fonte più attendibile. I pittori di un tempo, senza nemmeno saperlo, erano gli attuali “illustratori di moda”. Non progettavano gli abiti, semplicemente li raffiguravano.

Grazie a tali manufatti sappiamo che nel 1500 la moda chiamava l’orizzontalità, che nel ‘600 in Olanda si usava molto il nero e che Re Sole era un fan del talon rouge (un po’ un anticipatore di Loubuitin). Insomma sono i quadri ad averci lasciato l’eredità moda: fondamenta del fashion system contemporaneo e pare che tutti se ne siano dimenticati.

Il quadro anticipa anche il concetto di interpretazione dell’abito. Dal momento che non erano mai dipinti “look” per il fine stesso dell’illustrazione. Nei dipinti infatti vediamo gli abiti interpretati e vissuti dai personaggi dell’epoca che evocano storie ed emozioni. È così allora che l’abito prende una nuova dimensione: quella evocativa. Talvolta racconta la potenza, altre la sottomissione o, quando manca, la leggiadria o la spregiudicatezza. Insomma ogni abito prende un particolare significato in base a chi, come è perché lo indossa. 

Tutto ciò ora può sembrarvi scontato, ma nei secoli scorsi, senza dubbio alcuno, non era così. E allora Jessica Worral decide di rendere omaggio a questo mondo che ha gettato le basi su cui si fonda la moda contemporanea. Mixando le creazioni dei grandi stilisti, contemporanei e non, alla creatività degli artisti del passato connette mondi, crea connessioni e nobilita la moda. Arte che, ancora oggi, troppo  spesso viene considerata di serie B o puro strumento commerciale.

foto: @jessicaworraldigitalcollage (instagram)