Ci vestiremo tutti come Rocco Siffredi

da | STYLE

Supersex, la serie Netflix su Rocco Siffredi, è la più vista in Italia e la terza, non in lingua inglese, al mondo. Un overview sulla vita del porno attore che passa anche attraverso i costumi di Stefano Ciammitti. Ed ecco che tutti ci vestiremo come Rocco!

Supersex è disponibile dal 6 marzo su Netflix e, da quel giorno, non si parla d’altro. La seria sulla vita del porno attore italiano Rocco Siffredi, magistralmente interpretato da Alessandro Borghi, tiene banco dalla sua uscita, se non da prima. Un po’ la curiosità su vari fronti, un po’ il fatto che sia la prima serie italiana a trattare così limpidamente il mondo del porno che rimane sempre un tabù. Insomma Supersex è la produzione Netflix più vista in Italia. A contribuire alla buona riuscita della serie sono, senza dubbio, i costumi di Stefano Ciammitti. Nonostante nei porno, tendenzialmente, non siano la parte principale, nella serie sulla vita di Rocco sono centrali e super cool.

Alessandro Borghi interpreta Rocco Siffredi in Supersex

I costumi servono a catapultare lo spettatore indietro nel tempo. L’Italia della fine degli anni ’60 è infatti rappresentata chiaramente all’inizio della serie attraverso magliette della salute e catenine d’oro con crocifissi (accessorio che Rocco porterà avanti in tutta la sceneggiatura). In questa serie gli abiti non fanno solo da sfondo, sono funzionali al racconto e all’evoluzione della trama. Anche all’interno dello sceneggiato in più scene si evince l’importanza del look in una figura come quella di RoccoSiffredi sul set e non. Oltretutto i look di Rocco sono estremamente di tendenza ed attuali, motivo per cui non tarderanno ad arrivare nelle strade. Le serie tv, come i film, influenzano da sempre il gusto comune. Ne sono esempi nella storia film cult come Pretty Woman o American Gigolo che hanno lasciato tracce indelebili nel costume. Anche Supersex, probabilmente, orienterà il gusto comune riportando in auge pelle e allure vintage.


Nel film Rocco è interpretato prima da Saul Nani e poi da Alessandro Borghi (che veste tutti abiti Versace appartenuti veramente al pornoattore). I look sono essenzialmente composti da basi semplici su cui vengono abbinati capispalla in pelle di vario genere oppure da camice in Pieno stile Versace, colorate ed eccentriche. Senza mai dimenticare l’occhiale scuro, il capello con qualche mesh bionda e l’immancabile catenina d’oro con la croce portata al collo. Simbolo del suo passato, del legame con Ortona, paesino d’origine. E poi le scarpe. Sneakers iconiche come le Nike con lo Swoosh rosso e le Gazzelle di Adidas.

Alessandro Borghi interpreta Rocco Siffredi in Supersex

Sono questi i semplicissimi, ma efficaci, key point dello stile di Rocco Siffredi in Supersex. Look che verrano facilmente ripresi da chiunque. Non tarderemo quindi a vedere tanti Rocco Siffredi (o aspiranti tali) girare per le strade delle città con occhiali scuri e giacche in pelle dal finish vintage. Segnale di quanto gli abiti abbiano sembra una loro rilevanza anche quando sembra più importante toglierli!

Foto: Netflix