Hostess: alta moda in alta quota

da | STYLE

Eterne icone di stile le divise delle hostess sono, da sempre, oggetto del desiderio. Registro e termometro di eleganza per ogni epoca, soprattutto quando entrano in gioco i grandi stilisti.

Lo chiamano il “fascino della divisa” e, senza dubbio alcuno, è quello uno dei motivi per cui il lavoro dell’hostess affascina così tanto (oltre al fatto che girano il mondo). Eleganti e raffinate le divise delle hostess hanno contribuito, negli anni, a renderle icone di stile. Pensando al look delle assistenti di volo subito si immaginano tailleur gonna blu e al tacco basso, ma, oltre i foulard e cappellini, c’è molto di più.

Da sempre le compagnie aeree scelgono i grandi nomi della moda per firmare le divise dell’equipaggio in modo da confermare il loro status, soprattutto se si tratta di compagnie luxury. Dall’ex Alitalia (oggi Ita Airways) ad Air France tutte le più importanti compagnie, nel tempo, hanno legato il proprio nome ai grandi couturier. È stata Alitalia, tra le prime, a dare in licenza le proprie divise alla griffe romana delle Sorelle Fontana, compito che poi passó a brand come Giorgio Armani piuttosto che Alberta Ferretti. Tra le più alla moda c’è, sicuramente la compagnia francese Air France, la più chic dei cieli, che nel tempo ha commissionato le sue divise a brand come Balenciaga e Christian Dior. 

Ma quali sono le migliori divise della storia?

Emilio Pucci x Braniff International Airways (1965)

Siamo a metà degli anni ‘60 quando la moda sale prepotentemente sugli aerei. Tra le divise più iconiche ci sono, senza dubbio quelle firmare da Emilio Pucci per Braniff International Airways nel 1965.

Balenciaga x Air France (1969)

La più chic delle compagnie aeree sceglie maison Balenciaga per disegnare le sue divise alla fine degli anni 60.

Renato Balestra x Alitalia (1986)

Camicetta bianca e gonna plissettata verde sono le scelte di Renato Balestra che, negli anni ‘80, disegnerà tra le più iconiche delle divise Alitalia.

Christian Lacroix x Air France (2002)

Si consacra nel 2002 Air France come la compagnia più elegante dei cieli con le raffinate divise firmate dal couturier Christian Lacroix.

Vivienne Westwood x virgin atlantic (2022)

Arrivano tra le nuvole le prime divise genderless della storia in total red firmate Vivienne Westwood che rinnova la collaborazione con Virgin Atlantic.

Ma chi è la vera regina delle divise aeree?

Non c’è alcun dubbio: la divina Britney Spears nel video di Toxic che con la divisa total blu cut out fa scuola tra gli assistenti di volo.

Foto: Pinterest