“The Queen’s Hat”: l’evento che apre le porte alla MFW

da | STYLE

Eleganza, lusso e raffinatezza sono il fil rouge che caratterizza l’intera mostra di cappelli “The Queen’s Hat”, curata da Le Salon de la Mode ospitata da Palazzo Visconti, di Milano. 

Dal 16 al 18 Febbraio 2024, presso Palazzo Visconti, si terrà una mostra straordinaria dedicata ai cappelli di alta moda: “The Queen’s Hat”.

Durante i 3 giorni si alterneranno tavole rotonde, masterclass, seminari ed esperienze, con una cerimonia finale per l’assegnazione dei tanto ambiti premi.

Ad arricchire la mostra, sono i 12 Hat Designer provenienti da diversi Paesi del mondo, che con le loro culture diverse contribuiscono a creare un’esperienza più completa e immersiva. 

Il programma di The Queen’s Hat

L’inaugurazione è prevista per il 16 Febbraio con il taglio del nastro e una tavola rotonda tenuta dal presidente di Pitti Immagine e amministratore delegato del Gruppo Kiton, Antonio De Matteis, incentrata sul tema dell’artigianato del lusso. Il 17 si terrà l’appuntamento con l’esperto di immagine Pablo Ardizzone, riguardo l’arte di indossare un cappello, e al pomeriggio, una masterclass con Maor Zabar “L’arte regale del cappello”. Infine, il 18, la celebrazione di chiusura: una premiazione esclusiva, con premi realizzati dall’azienda di ceramiche siciliane “Ceramicando”. 

Il titolo dell’esposizione si riferisce alla sezione di cappelli dedicati alla Regina Elisabetta II d’Inghilterra, che ha fatto di essi il suo fiore all’occhiello, con look matchati in ogni occasione. 

Ci sarà anche uno spazio dedicato a brand di gioielli, accessori, quadri e altro ancora, 

La mostra è curata da Gabriella Chiarappa, giornalista e manager di moda, insieme alla meticolosa attenzione di “Le Salon de la Mode” e di Musikologiamo.

Il cappello non è solo un accessorio, è un’affermazione di stile e personalità. Con un evento straordinario come The Queen’s Hat, vogliamo celebrare la forza e l’unicità che ogni cappello porta con sé nella moda e nella vita di ognuno di noi!” l’organizzatrice Gabriella Chiarappa.

Tag: ,