Loewe e il suo zoo

da | STYLE

Maison famosa per la sua pelletteria, Loewe ci regala da anni variegatissimi animali in pelle di vitello. Borse a forma di animali di diversi colori e soprattutto, di varie specie.

Questi ultimi due anni sono stati segnati da tante innovazioni in campo moda. Una cosa divertente che abbiamo visto più e più volte sono le borse non borse. Balenciaga ce ne ha proposta una a forma di scarpa solo pochi giorni fa. Sarah Jessica Parker invece ne indossava una a forma di piccione, firmata JW Anderson, in uno degli ultimi episodi di And Just Like That. E parlando di animali, c’è qualcuno che è da anni che si diverte a farli diventare borse: Loewe.

Loewe infatti è da circa 10 anni che si diletta nel portare in vita, sotto forma di clutch, diversi animali.

Loewe viene fondata nel 1846 come collettivo di artigiani pellettieri e l’artigianato tutt’oggi resta il focus principale della maison. I mastri artigiani del marchio continuano ad utilizzare le tecniche tradizionali adattandole alle nuove tecnologie e rivisitando costantemente il rapporto fra forma e materiale per dare vita a creazione destinate al “per sempre”.

La qualità è alta e così anche la creatività. E’ proprio quest’ultima che dà a Loewe un posto speciale nel nostro cuore.

Nell’inverno 2016 trovavamo, su rubriche dedicate alle borse, una Loewe a forma di panda in primo piano. Già ai tempi la panda bag si aggiungeva alla linea di animali in pelle realizzati dal brand e veniva definito l’accessorio funny per i look della stagione. Il modello, già allora, veniva costruito utilizzando le stesse tecniche antiche di adesso. (Capito il gioco di parole?) Attraverso ingegnosi cartamodelli la borsa si trasformava in una panda bag tridimensionale utilizzando un solo pezzo di pelle con cuciture essenziali.

Un anno prima si aggiungeva allo zoo di Loewe un elefante. Con otto ore di lavorazione segnò vendite record in tutto il mondo. Indossata da tutte le fashion influencer più famose del tempo, era disponibile in cinque versioni: rosa, nero, arancione, giallo e color cuoio. La più gettonata fu la rosa. Buongustai! La borsa elefante è stata poi prodotta in tantissime diverse varianti: dalla borsa cestino a motivi all-over la pelle.

borsa loewe elefante

In questo 2023 abbiamo avuto la borsa a forma di coniglio, dedicata all’anno cinese.

borsa loewe coniglio

Un’altro animale disponibile per l’adozione, firmato Loewe, è il lemure. Con una pochette in shearling e un prezzo meno invitante di 1.400euro. Ma ancora: una balena totalmente in pelle.

borsa loewe lemure

Poi una balena totalmente in pelle, con zip e tracolla.

borsa balena

L’ultima new entry è un pinguino. La borsa è realizzata in classica pelle di vitello e l’unico spazio utilizzabile come effettivamente una borsa è la pancia del tenero animale, il becco e le zampe sono puramente estetiche, ma ci piace proprio così. Presenta poi una chiusura a zip, come tutte le altre borse, e una tracolla staccabile.

Gli animali poi non si sono fermati alle borse. Li ritroviamo sotto forma di porta airtag astice, marsupio pesce, graziosa pochette cookie tartaruga. Sono tantissime le possibilità.

La direzione creativa è in mano a Jonathan Anderson.

Ammetto di avervelo omesso raccontando della borsa piccione. Forse questo vi aiuterà ad unire i puntini.

La tradizione delle borse divertenti è quindi diventata a tutti gli effetti una ricorrenza per Loewe, anniversario che ci piace e che festeggiamo volentieri. Sulla qualità c’è poco da dire, anche i bambini sanno che se è firmato Loewe è di alto livello.

Ripercorrendo gli animali di un qualsiasi libro per bambini, chi vi aspettate di vedere in passerella? Jonathan, per caso accetti richieste? Io comprerei volentieri un bel gatto…volevo dire, adotterei! Ah come? È gia stata fatta?!

Beh, ma allora non manca più nessuno, solo non si vedono i due liocorni…