50 anni dalla scomparsa di Pablo Picasso

da | CULTURE

Dal 09 al 18 novembre 2023 la Galleria Deodato Arte di Milano celebra il cinquantesimo anniversario della scomparsa di Pablo Picasso con una mostra incentrata sulle sue produzioni grafiche.

Tutto il mondo quest’anno ricorda la scomparsa di Pablo Picasso avvenuta l’8 aprile di cinquant’anni fa (1973). 

Chi era Pablo Picasso?

Pittore, scultore, ceramista, litografo, illustratore e incisore, Pablo Picasso è uno dei grandi protagonisti del XX secolo. Si avvicina al mondo della pittura grazie al padre, un’insegnante di disegno, e insieme si spostano fra Barcellona e Madrid, dove, in quest’ultima, vince il concorso dell’Accademia Reale. Inizialmente fa ritratti per parenti ed amici, prendendo ispirazione dei maestri della tradizione pittorica spagnola, come Goya e Velázquez. Dopo anni si trasferisce da solo a Parigi, ed è il momento in cui prende le distanze dal padre e inizia le sperimentazioni che lo porteranno ad essere uno dei più grandi innovatori del secolo e il fondatore del rivoluzionario movimento: il Cubismo.

Non solo un pittore

Il suo stile è naturalmente inconfondibile, ma ci siamo resi conto che si finisce spesso per ricordare solo alcuni dei suoi quadri: Guernica, Les Demoiselles d’Avignon, La vita, I tre musici, e pochi altri. Infatti sono sicura che molti di voi non sono a conoscenza della sua carriera come grafico. 

Per questo motivo la Galleria Deodato Arte ha deciso di omaggiarlo facendo conoscere un suo lato nascosto, di cui in pochi erano a conoscenza. L’esposizione si focalizza sulla produzione grafica dell’artista, che ha inizio circa nel 1899 e termina con l’ultima opera nel 1972. In tutta la vita fa 2.400 esemplari di opere grafiche, realizzate con diverse tecniche di incisione, come l’acquaforte e la linoleografia, ma anche la litografia, l’acquatinta e l’incisione a punta secca. 

I soggetti sono sempre amici, famigliari, persone appartenenti alla sua cerchia, e noti personaggi del suo tempo. 

A guidare la mostra c’è “Jacqueline au Bandeau de Face”, una rappresentazione luminosa e unica dell’ultima musa di Pablo Picasso, Jacqueline Roque. 

Jacqueline au Bandeau de Face

Nella sua produzione in serie, si ricorda inoltre La Suite 347 in acquaforte. Realizzata dopo più di 200 giorni di lavoro compulsivo, questa serie ha accompagnato uno dei più grandi periodi creativi per l’artista.

Il vernissage per l’apertura della mostra si terrà il 9 novembre alle ore 18.30

Au Théâtre: Scène dans le style des Mille et une Nuits

Immagini: https://www.deodato.com/deodato_arte_italy/blog/post/pablo-picasso-50-anni-dalla-scomparsa-di-un-mito