Moncler x adidas Originals: la montagna va in città e viceversa

da | STYLE

Come Moncler e adidas Originals ci hanno fatto tornare voglia di montagna ancora prima della settimana bianca.

Il 4 ottobre uscirà la capsule di Moncler x adidas Originals: The Art of Explorers. In casa adidas non è una novità collaborare con diversi brand. Il marchio dalle tre strisce vanta tantissime collezioni in collaborazione con artisti, stilisti e anche case di moda di lusso. 

Adidas inizia la sua storia di lunghissima data con BAPE nel 2003. La collezione Super Ape Star ancora oggi è un must-have nell’armadio di ogni vero sneaker-head. Nel 2022 ha poi avuto una romanticissima collab con Gucci riportando le Gazelle sul podio delle icone (podio che ancora oggi si tengono stretto strettissimo).

Non possiamo però parlare di tutte le grandi storie d’amore di adidas senza menzionare quella con Pharrell Williams, it-man dell’ultima Parigi Fashion Week Uomo. La loro collaborazione ci ha regalato pezzi unici: la Superstar, la Samba e il modello NMD. La relazione tra i due era così affiatata che Pharrell decide di presentare una collaborazione a tre con Chanel. C’è chi direbbe che il triangolo, no, non l’aveva considerato, ma qualcuno nel reparto marketing l’ha fatto di sicuro e la scarpa oggi continua a essere venduta a 18,000 sterline. E poi ancora tantissime liaison: Rick Owens, Raf Simons, Yohji Yamamoto.

Insomma, casa adidas conosce bene il verbo cooperare. Ma avevamo bisogno di un’altra collaborazione? Forse sì, forse no. Però l’ultima cotta del marchio ci regala ancora una volta un progetto molto creativo e come sempre originale. Lo slogan stesso recita “Where originality meets extraordinary”. Hello extraordinary Moncler! Si poteva dire meglio di così?

Moncler x adidas 02

La collezione si focalizza sull’esploratore e le sue spedizioni – specialità Moncler dal 1952. Qui entra già in gioco il team di creativi che riportano questi avventurieri in digitale – e quanto ci piace l’intelligenza artificiale! Ma non si ferma qui: la collezione è stata annunciata durante l’evento The Art of Genius alla London Fashion Week. Quindi abbiamo la patria dell’arte e della creatività estrema in campo fashion, cosa ci manca? Nulla, perché gli artisti ce li ha messi Moncler. La fotografa Hanna Moon ha dato vita alle sculture di Gary Card, Ibby Njoya e Kate Tabor, ritraendole accanto a veri esploratori in look selezionati da Ai Kamoshita e accessori e make-up a cura di Isamaya Ffrench.

Sulla piattaforma dedicata sul sito ufficiale del brand possiamo rivivere l’esperienza dell’evento a 360 gradi. Troviamo anche una galleria totalmente digitale con cui scoprire la collezione. Piccolo bonus: edizione limitata del modello NMD di Moncler x adidas Originals in opera NFT accessibile sia sulla piattaforma che sulla app ufficiale di adidas.

Wow, bello tutto, ma… la collezione? La collezione prevede piumini lunghi e corti, giacche e gilet. Moncler si riconosce nelle silhouette in nylon laqué che tutti almeno una volta abbiamo visto girare per Piazza Duomo. Qui poi si inseriscono i dettagli adidas: il trifoglio, le tre righe… dai, li conosciamo tutti! E poi i colori: la collezione è colorata e sappiamo anche perché! I colori accesi richiamano la segnaletica dei semafori. Il grigio asfalto e l’azzurro cielo non c’è neanche troppo bisogno di spiegarli. Poi l’off-white e i verdi scuri. Ed ecco che ci arriva la città. E la montagna? Abbiamo anche quella. Attraverso i trapuntati, jacquard e stampe ricordano le tracce degli sci sulle piste di Courma. E per i più freddolosi c’è anche una versione invernale in GORE-TEX con trapuntatura effetto bubble. Lo stesso motivo si ripropone poi sulla super iconica (sneaker) Campus.

La collezione sarà disponibile su moncler.com e adidas.com dal 4 ottobre 2023, poi in selezionati negozi Moncler e adidas dal 5 ottobre.

Ed ecco la storia di come anche quelli della city sono finiti a sciare sulle montagne più alte! In total Moncler x adidas, ovviamente. Che servisse o meno questa collaborazione non si sa, ma io ho già prenotato lo chalet per capodanno. Au revoir!

Emma Sabatini @emmapalindroma

All images are courtesy of press office