Italian Lifestyle

Category archive

News ADL

Sfilata finale corso triennale Fashion & Costume Design Palermo

in Eventi/News ADL by

In una delle location più suggestive e lussuose di Palermo, Palazzo Asmundo dove la bellezza   straripante ha avvolto a tutto tondo la numerosa platea di partecipanti   (oltre 250 presenze)  con gli affreschi mozzafiato dei tetti alla ricchezza delle collezioni di porcellana,   gli  allievi dell’ultimo anno del corso Fashion and Costume Design   dell’ Accademia del Lusso hanno debuttato con la loro prima collezione.

Passione, talento, fantasia, ricerca e sperimentazione e tanta tanta fatica sono stati gli ingredienti vincenti per  la realizzazione di creazioni  stupende.

In questa occasione la cosa che più colpisce è la difformità di stili e di gusti! La poliedrìa può considerarsi davvero un tratto saliente dei nove allievi, che vorrei ricordare uno per uno, Marianna Abbate, Valentina Cilia, Liliana Graziano, Francesca Mandalà, Gemma Lo Bianco, Serena Santamarina, Clara Savoca, Dario Spitalieri, Maria Vazquez.

I mood delle collezioni prendono spunto  sia da elementi naturali  che architettonici e la realizzazione si basa anche  su materiali nuovi e sperimentali che riescono a ricreare le forme delle strutture architettoniche d’avanguardia.

La perversione e  il fetish  si esprimono anche con la sperimentazione  di un materiale alternativo, il latex, tessuto plastificato che rifiuta i tradizionali metodi di cucitura e viene assemblato con tecniche innovative.

E l’ingenuità ed eleganza delle bambole trionfano in  un carosello che diventa gonna!!!

E poi un tuffo nel mondo tribal:   maschere e i simboli tipici  utilizzati dalle tribù durante le loro danze  accuratamente  dipinti  a mano  sono la mise di modelle danzatrici che fanno viaggiare la platea verso mondi sconosciuti,e ancora  i tatuaggi   simulati da pizzi ricamati che  risaltano  la figura femminile.

Rivisitazioni del Punk e visioni quasi surreali di abiti fluorescenti, lampade in movimento, create dall’unione di tessuti sintetici, luci al neon e  importanti strutture che danno il movimento.

 

Il tutto completato da make-up impeccabili curati dalla New Sem School e stravaganti acconciature create dalle mani sapienti dell’hair stylist Pino Ciacia. Ma gli elementi che hanno reso tutto più magico ed emozionante,  sono stati la luce e l’adrenalina che emanavano i nuovi emergenti stilisti! Ancora una volta vediamo come arte e moda, passato e presente si sposano perfettamente, l’atmosfera senza tempo del palazzo e un anteprima del futuro suggerito dalle nuove collezioni,  hanno lasciato senza fiato tutti i presenti, me compresa! Durante gli anni accademici oltre ad imparare da cosa e come iniziare per dare vita ad una nuova collezione , ci viene insegnato soprattutto a credere in noi stessi e in quello che vogliamo proporre al mondo della moda, in questa occasione più che mai ho potuto notare che l’obbiettivo è stato piacevolmente raggiunto!

Annamaria Vella, allieva 3°anno fashion and Costume design

New sem school Accademia del Lusso

Fashion and Costume Design

Studente Accademia del Lusso Roma Fashion Film

in Interviste/News ADL by

Sono Manuela Piazza ed ho frequentato il corso di Fashion Styling presso l’Accademia del Lusso Roma, finendo quest’anno. Ho preso parte al progetto del Roma Web Fest diretto da Janet De Nardis  home stylist nel fashion film diretto da Federico Mancuso dal titolo Digital Love. Avevo già partecipato l’anno passato ed in particolare una tra le tre scene curata da me ha vinto il premio come miglior regia. Quest’anno però c’è stata maggior consapevolezza e sicuramente maggiore entusiasmo. Abbiamo lavorato in team con tutte le persone coinvolte ed è stata un’esperienza bellissima e ricca sia da un punto di vista professionale che umano. Abbiamo interagito con diverse persone e conosciuto diverse persone. Abbiam il acquisito il modus operandi delle case di produzione prendendo coscienza del complesso lavoro che c’è in questi casi. Insomma dal mio punto di vista un’esperienza ricca e determinante. Tra l’altro ho potuto mettere alla prova anche le mie predisposizioni cercando modelle per il fashion film e non solo, cercando altre persone che servivano per completare la squadra in altri fashion film. Inoltre Janet ha voluto che curassi in più il promo generale del Roma Web Fest. Anche questa una cosa fantastica. Ho avuto modo di lavorare con attori di dichiarata fama come Clayton Norcross il thorne di Beautiful, persona seria e carismatica che ha preso con impegno il ruolo per cui é stato chiamato e Luca Vecchi. Questa per me é stata una grandissima soddisfazione perché segno di riconoscenza e apprezzamento del mio lavoro da parte di Janet. Di seguito oltre le foto del fashion film allego per ultimo le foto del promo del Roma Web Fest.
Distinti saluti
Manuela Piazza

 Fashion Film Accademia del lusso Roma Roma Web Fest

Ex Studente Accademia del Lusso Palermo

in Interviste/News ADL by

JENNY RIZZUTO

Corso: Fashion Costume design (post diploma triennale)

Sede: Palermo

Posizione attuale: RDV MaxMara

Dopo anni di studi umanistici mi sono ritrovata a coltivare la passione per la moda e quindi cercare di mettere in pratica i miei desideri, i miei sogni. Questo percorso in Accademia del Lusso Palermo mi ha aiutata non solo a livello formativo e di crescita personale ma anche ad ampliare orizzonti e desideri lavorativi facendomi scoprire in maniera molto più approfondita il mondo della moda e tutte le varie figure professionali che si possono ricoprire al suo interno. Non avrei mai pensato di poter riuscire a creare capi di abbigliamento e collezioni pensate e create da me.

La più grande soddisfazione ad oggi è essere riuscita a far parte dello “staff” di RVD in uno dei negozi MaxMara Weekend presenti a Palermo.

Città dalla realtà un po’ difficile ma che ha fame di talenti, gente giovane, brillante e piena di idee.

A volte pensavo di non potercela fare, di non riuscire a portare a termine una collezione, di non fare in tempo per un esame o fallire un obiettivo ma dopo tanti sacrifici, dopo notti passate senza dormire con una matita in mano cercando di schizzare un’idea brillante tutto è ripagato ancora oggi con grande soddisfazione… bisogna credere in se stessi fortemente e avere anche la fortuna di incontrare persone disposte a credere nei tuoi sogni.

Accademia del Lusso

Esperienza post diploma triennale – Fashion Costume Design

in Interviste/News ADL by

Corso frequentato: Post diploma triennale – “Fashion Costume Design

Sede: Palermo

Professione attuale: Stylist – Graphic Designer

 

Il corso  Fashion & Costume Design mi ha permesso di acquisire le competenze fondamentali per ideare e realizzare capi di abbigliamento, collezioni moda, costumi teatrali e scenografici, ricevendo una preparazione teorico-pratica completa attraversando ogni settore del campo della moda. Ho avuto modo di accrescere le mie conoscenze, sviluppare maggiormente le mie capacità e, grazie agli insegnanti, maturare la mia identità di designer. Sono riuscito a comprendere chi fossi, chi volessi diventare e, soprattutto, come arrivare all’obiettivo.

Non avrei mai pensato di realizzare manualmente un capo d’abbigliamento:la mia idea partiva solo da un semplice disegno. Grazie all’accademia ho superato questa barriera, riuscendo ad avere una concezione progettuale dell’abito. E così cominciai a  vincere concorsi nazionali e a sfilare sia in Italia che all’estero, ricevendo complimenti da alti membri del settore quali: Philip Treacy, ed il responsabile della sezione Haute Couture di Alexander McQueen!

Il lavoro di questi tre anni mi ha aperto la mente, ha fatto in modo che ragionassi a tutto tondo su come debba nascere una collezione: dal disegno alla messa in vendita.

A coloro che vogliano intraprendere questo percorso vorrei consigliare di assimilare il più possibile, di essere curiosi sino all’estremo e cercare di ampliare i propri orizzonti. Non bisogna mai restare statici su ciò che si riesce già a fare, ma far in modo di superare anche le proprie certezze; e in questo, i miei cari insegnanti dell’accademia, sono bravissimi poiché scoprono il diamante grezzo che c’è in te e lo affinano.

Adesso io lavoro come stylist e grafico per un brand di abbigliamento di lusso, capostipite dei negozi di lusso di Palermo per eleganza e stile italiano, Dell’Oglio. Non c’è giorno che passi nel quale io non possa mettere in pratica tutto ciò che questi tre anni hanno donato al mio bagaglio culturale.

Un percorso di sacrifici ed immense soddisfazioni, lo ripeterei altre cento volte.

Davorin Cordone

Davorin Cordone Costume Design

Studentessa Fashion Costume Design – Sede di Palermo

in Interviste/News ADL by
Fashion Costume Design

Corso frequentato:
Post diploma triennale – “Fashion Costume Design

Sede: Palermo

Professione attuale: Sales assistant Valentino Spa

La mia formazione accademica mi ha portata man mano ad avvicinarmi al mondo della moda e a poter lavorare all’interno dell’azienda Valentino.

E’ stata un’esperienza formativa entusiasmante per me che sognavo di progettare e creare abbigliamento o accessorio che sia.

Sono stati anni faticosi ma soddisfacenti che mi hanno portata a capire quanto sia importante essere curiosi e voler conoscere sempre di più.

Ricordo ormai con gioia le notti insonni per cercare di portare a termine una collezione, un progetto o studiare per l’esame del giorno dopo. Ho imparato a non accontentarmi mai di ciò che facevo ma di trovare e cercare sempre uno spunto per migliorare, ed è questo il consiglio che vorrei dare ai futuri allievi di questo corso, oltre a quello di non mollare la presa, anche quando l’ostacolo sembra insormontabile.

Credo di aver compreso ancora di più che se davvero vuoi una cosa, prima o poi riuscirai ad ottenerla e che, col passare del tempo, arriveranno soddisfazioni ancora più grandi.

Vanna Ignaccolo

vanna ignaccolo Sales assistant Valentino Spa

#NOWgenerations: INTERVISTA AI DESIGNERS

in Fashion/News ADL by
studente accademia del lusso
Nadia El Mahmi Foto: di Sarah Tarves

Nadia El Mahmi (Fashion Product Design sede Milano): Origini magrebine e poco più di 18 anni, un talento incredibile e tanta voglia di fare. Questa è Nadia, un vulcano di idee e una determinazione che farebbero impallidire anche i designers più navigati. ‘Averla selezionata per la sfilata finale è stata una scelta vincente per ADL perché ha riportato in primo piano il piacere del DIY più artistico e della voglia di sperimentare che è fondamentale per chi ama questo mestiere. Nadia ci ha affascinata con i suoi mille talenti: dal crochet alla maglieria, dalla tintura artigianale al gusto tra il vintage e l’ultramoderno. ‘ (Barbara LG Sordi, Direttrice creativa di #NOWgenerations e Responsabile Didattica di Accademia del Lusso Milano).

 

Come descriveresti l’esperienza della sfilata #NOWgenerations?

Ho trovato quest’esperienza molto istruttiva; quanto ho avuto l’opportunità di mettere in pratica ciò
che mi é stato insegnato dal lato teorico.

Quale dei tuoi outfit preferisci?

Il mio outfit preferito é quello dell’uomo maturo (indossato da Massimo Donizelli, architetto e docente di Interior Design in ADL Milano, ndr Foto n.1).

Quale degli outfit degli altri designers ti ha colpito maggiormente?

Mi ha impressionato molto l’outfit uomo della stilista Angelica Barbieri (Foto n.2).

Cosa credi ti abbia segnato maggiormente dal punto di vista professionale e personale?

Mi ha insegnato l’importanza del lavoro di squadra e del rispetto delle consegne.

Quale professione vorresti fare ‘da grande’?

La stilista di moda.

Reputi che il percorso formativo intrapreso in Accademia Del Lusso e l’esperienza della sfilata ti saranno utili per la tua carriera professionale?

Certamente, mi hanno dato tutte le basi necessarie per intraprendere questo mio percorso.

Foto: courtesy of Cui Kaixuan
Foto 1:  di Cui Kaixuan
Foto2: courtesy of Cui Kaixuan
Foto 2:  di Cui Kaixuan
Foto 3 Courtesy of Cui Kaixuan
Foto 3:  di Cui Kaixuan
Foto 4: di Sarah Tarves
Foto 4: di Sarah Tarves

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE AI DESIGNER DI #NOWGENERATIONS

in Fashion/News ADL by

La prima di una lunga serie di interviste che la redazione di ADL MAG ha fatto a tutti gli studenti partecipanti al contest #NOWGENERATIONS di Accademia del Lusso. Vi racconteremo la loro avventura durata mesi tra ansie e paure, gioie e soddisfazioni… A tu per tu con la designer Gloria Campanella

  1. Come descriveresti l’esperienza della sfilata #NOWgenerations? Descriverei l’esperienza della sfilata come impegnativa ma altamente formativa sia a livello professionale che personale. Mi ha permesso di crescere, di mettermi alla prova e di constatare, in prima persona, quanto lavoro ci sia per preparare una sfilata. Un’esperienza unica e soddisfacente!
  2. Quale dei tuoi outfit preferisci? Il mio outfit preferito è quello indossato dalla modella young perché, grazie alle sue linee semplici ma rese grintose dalle frange che sottolineavano il movimento e la fluidità, ha permesso di esprimere la mia personalità e la mia visione stilistica.
  3. Quale degli outfit degli altri designers ti ha colpito maggiormente? Uno degli outfit che mi ha colpito maggiormente è sicuramente quello di Angelica Barbieri indossato dalla donna matura. Outfit semplice, decorato con meravigliosi fiori.
  4. Cosa credi ti abbia segnato maggiormente dal punto di vista professionale e personale? L’esperienza mi ha segnato molto di più dal punto di vista personale in quanto ho dovuto “dare il meglio di me” nell’ultima settimana, resistendo alla pressione e alle difficoltà dell’ultimo momento. Questa esperienza ha messo alla prova me stessa. Sono contenta e soddisfatta di esserci riuscita.
  5. Quale professione vorresti fare “da grande”? Un domani mi piacerebbe riuscire ad avere una mia linea di vestiti collezione donna e anche una linea di abiti da sposa.
  6. Reputi che il percorso formativo intrapreso in Accademia Del Lusso e l’esperienza della sfilata ti saranno utili per la tua carriera professionale? Penso che il mio percorso formativo e l’esperienza della sfilata siano stati un tassello indispensabile per il mio futuro. Tutto ciò mi ha fatto capire che sono sulla giusta strada per realizzarmi come designer…

Redazione

AAA_3828

Angelica Barbieri

NUOVI TALENTI

DESIGNER MODA

Gloria Campanella

ACCADEMIA DEL LUSSO FASHION SHOW 2016: #NOWGENERATIONS

in Fashion/News ADL by

Venerdì 10 Giugno 2016 Accademia del Lusso ha presentato, nella suggestiva cornice di Palazzo Lombardia, a Milano il FASHION SHOW 2016 dal titolo #NOWGENERATIONS. Un contest preshow ha premiato i 18 migliori allievi, che hanno avuto la possibilità di presentare una capsule collection di 3 look, pensati per celebrare la bellezza trans-generazionale: teen, young e mature. A sfilare non solo modelle professioniste, bensì un casting street per raccontare lo spaccato reale di chi la moda la vive ogni giorno.

La moda diventa così avanguardia: il mezzo eccellente per esprimere la bellezza tout court – che risplende tanto sulle riviste patinate quanto on the road – e che accompagna le varie generazioni di splendide creature. #NOWGENERATIONS significa presente, che si mischia al passato, e guarda al futuro. È la combinazione di contaminazioni eterogenee che si armonizzano in una visione positiva della moda. Il fil rouge che tiene insieme gli elementi è l’ Urban Folk, la ricerca di un messaggio estetico forte, perdurato nel tempo, che rivive e si reinventa nelle jungles più visionarie. Il mood parla di luoghi, culture e paesaggi sociali che vengono qui translati in texture materiche, decorativismi puri e percezioni di stile in continua evoluzione.

Marco Magalini Docente Accademia del Lusso

PALAZZO LOMBARDIA

#NOEWGENERATIONS

FASHION SHOW 2016

#NOWGENERATIONS. UN VIAGGIO SPECIALE

in Fashion/News ADL by

L’evento di fine anno #NOWgenerations è stata un’emozione unica per chi, come me, ha potuto per mesi lavorare su questo progetto. Dal lancio del concept alla selezione dei bozzetti più significativi, dalle selezioni dei campioni di materiali e lavorazioni ai primi capi finiti, dalla decisione del line-up al casting e ai fitting: tutto è stato all’insegna della passione. La passione che contraddistingue chi ha la grande fortuna di poter realizzare i propri sogni, che in questo caso si traducono nel vedere le proprie idee prendere forma: quella di una giacca o di un vestito che rispecchia l’unicità della propria personalità.

Mesi di prove dalla sarta o nei laboratori organizzati a scuola, con l’aiuto prezioso non solo dei docenti ma anche di compagni volenterosi di far parte (anche non da protagonisti) di questa splendida kermesse che è stata la sfilata di fine anno accademico, nell’incredibile cornice di Piazza Lombardia e del Nuovo Palazzo della Regione a Milano. Una sfilata di talenti che da subito ha voluto essere una grande sfida per tutti, perché è stata concepita con la volontà di andare oltre gli schemi classici della moda a cui siamo ormai assuefatti. La sfida o meglio le sfide, per essere più precisi, sono state raccolte con grande professionalità e i risultati si sono potuti ammirare sulla passerella: capi pensati per generazioni diverse (prima sfida) ed indossati da modelli professionisti e non (seconda sfida). Anche la scelta della location (nata in maniera casuale dopo un Salone dello studente) ha voluto essere di rottura. Uno spazio open da creare da zero, in un contesto della nuova urbanistica metropolitana milanese. Perfetta per il mood urban folk delle capsule collections ma ostica per la parte tecnica dell’allestimento scenografico.

Chi ha compreso questa volontà è stato piacevolmente stupito, perché la maturità stilistica in ragazzi poco più che diciottenni è cosa rara. Un personaggio di calibro e grandezza nella moda come la giornalista Giusy Ferrè, che ringrazio a nome di Accademia del Lusso per essere stata presente, ci ha tenuto a complimentarsi di persona per il lavoro svolto; apprezzando in primis la decisione di essere fuori dagli schemi e dai cliché e per aver dato una visione più democratica della moda. E in più si anche divertita.

Personalmente ho ammirato la dedizione e l’impegno degli studenti, persino invidiato un pò la grande determinazione e la tenacia di alcuni di loro. Hanno davanti ancora tante esperienze da fare, ma certamente questa rimarrà una tappa fondamentale. Perché é proprio vero che la prima sfilata non si scorda mai. Non si scordano le notti insonni passate a ricucire capi smontati dopo un fitting, così come i flash della passerella fatta con un grande sorriso e le gambe tremanti.

Bravi ragazzi per quel che avete fatto e che farete. Grazie ADL per averci supportato in questo bel viaggio. #NOWGENERATIONS!

Barbara Sordi

Direttore didattico Accademia del Lusso

#NOWGENERATIONS

ADL_ng_backstage©sarahtarves002

ADL_ng_backstage©sarahtarves010

IL FUTURO DEL RETAIL TRADIZIONALE

in News ADL by

Giovedì 28 Aprile si è tenuto, nella sede di Accademia del Lusso a Milano il seminario sul futuro del Retail Tradizionale, in collaborazione con Andrea Doroldi e Raffaele Ferrante (entrambi coaches e consulenti aziendali nell’ambito del Retail e del Marketing).

La partecipazione è stata molto interessante perchè si è parlato finalmente di un nuovo focus circa il made in Italy, anche su canali e-commerce come Amazon che ha deciso di dedicare una sezione del sito solo ed esclusivamente all’ artigianalità italiana.

Il potere dell’ e-commerce è dato da una efficace gestione delle attività on line, che oggi è divenuta ormai fondamentale per ogni tipo di business, moda e non, e che sarà indispensabile per il futuro del Retail.

Integrazione tra off-line e on-line è la parola d’ordine che sarà alla base sia della sopravvivenza che della crescita del Retail Tradizionale.

Il cliente, oggi, non è passivo ma attivo e necessita di essere costantemente coinvolto nelle attività di un brand/azienda. Cliente che deve sentirsi partecipe e protagonista se non addirittura produttore di idee e soluzioni.

Come garantire tutto ciò? Tramite i social network, ordini personalizzati, elevato assortimento rispetto al negozio, consegne direttamente a casa, leggere commenti e recensioni e molto altro…

Quindi NO, il Retail tradizionale non morirà, a patto che ci sia una coerente integrazione e, soprattutto, continuità tra i diversi canali di contatto con il cliente.

L’ incontro ha coinvolto l’attenzione di tutti i partecipanti intervenuti al seminario, compresa la sottoscritta fortemente focalizzata nel settore Retail, ed è stato molto ricco di informazioni. Il mio consiglio è quello di partecipare ai seminari proposti da Accademia del Lusso perché arricchiscono le proprie conoscenze e rendono concreto il percorso formativo mutuato dal mondo dei brand.

Roberta Rocca

IL FUTURO DEL RETAIL TRADIZIONALE

 

Go to Top