Giusy Cannone, CEO del Fashion Technology Accelerator, presenta il Fashion Tech all’Accademia del Lusso

in Eventi

Giovedì 28 marzo l’Accademia del Lusso ha ricevuto la CEO del Fashion Technology Accelerator Giusy Cannone per un seminario sul tema Fashion Tech ed innovazioni tecnologiche nell’industria della moda e lusso. La moda è il settore più innovante al mondo e attira molti capitali e fondi internazionali.

Il Fashion Technology Accelerator (FTA ) supporta lo sviluppo di start-up che propongono soluzioni tecnologiche per l’industria della moda. Si va da software per la gestione delle immagini dei campionari a strumenti che consentono di accrescere il livello di personalizzazione all’interno dei siti di e-commerce fino a speciali schermi flessibili su cui è possibile fare apparire immagini e scritte da applicare a scarpe, borse, occhiali.

La tecnologia digitale ha creato una disruption in vari settori: media, nella musica con Spotify che ha modificato la fruizione dei contenuti musicali, nel turismo con piattaforma online come Airbnb, Tripadvisor, Trivago. Il settore della moda è arrivato dopo, legato alla tradizione e heritage, tradizionalmente la tecnologia è più legata alla produzione.

Dal 2000 diverse aziende hanno introdotto nuovi modelli digitali, catturando l’attenzione di molti investitori.

Ecco un elenco di aziende “unicorni” che hanno superato un fatturato di 1 miliardo di €.

A livello globale i marchi investono nelle fashion tech:
A Parigi con un target Retail e Fashion tech : Galeries Lafayette, C&A
A New York con un target Fashion tech: Marc Jacobs, Neiman Marcus, Mickael Kors
A Amsterdam con un target sostenibilità della moda : C&A, incubator Fashion for Good, Kering, Zalando, Adidas.
A Madrid con un target Fashion tech: Camper, El Corte Ingles, Aristocrazy

Le tendenze del mercato e dell’industria della moda

Personalization at scale: il cliente vuole sentirsi coccolato ed unico con un prodotto personalizzato che corrisponda esattamente alle sue esigenze, come ad.es. una newsletter personalizzata secondo la tipologia di cliente
Superior customer service: Amazon ha abituato i consumatori ad un’elevatissima attesa di customer service. È un tema molto importante. Una politica di customer service aumenta la conversione.
Automated commerce: Un esempio è la ricerca attraverso le piattaforme per suggerire i capi più interessanti, come una app che registra e scannerizza tutti i capi acquistati.
Social wave: I clienti si aspettano un’interazione con i brand, cross generazioni
Mobile obsession: la mobility è un tema sempre più decisivo nel processo di acquisto. In Cina 60% delle transazioni di fanno su mobile con la preponderanza di Alipay, bisogna essere responsive e proporre pagamento su mobile.
Digital supply chain: Le innovazioni tecnologiche e la digitalizzazione dell’industria della moda sono presenti in tutta la supply chain nelle fasi di produzione, logistica, distribuzione, comunicazione e marketing. Un esempio è Bookalook, uno showroom virtuale per abiti da scattare, un software B2B che mette in contatto brand, designer indipendenti e agenzie PR con stylist che si occupano di realizzare servizi fotografici per le riviste di moda per la gestione delle richieste di campioni.
Sustainability and transparency: FTA aiuta a scegliere le migliore pratiche, materiali, processi di sostenibilità.

Cosa fa il Fashion Technology Accelerator?

FTA è uno hub che connette il mondo corporate dell’industria moda e lusso e le start up. L’obiettivo di FTA è quello di evidenziare le start up con più potenzialità, fornendo loro un percorso di crescita (accelerazione). FTA propone soluzione innovanti, risolve problemi delle aziende come ad esempio avere un capo con un’identità digitale.

Acceleration Program per le start-up

Giusy Cannone ha dichiarato “essere verticali, focalizzati su un settore è ormai fondamentale per poter portare un contributo ad alto valore aggiunto e concreto alle startup.”

Le start-up selezionate sono già presenti sul mercato e generano fatturato, FTA le segue per sei mesi e arrivano da tutto il mondo, circa 65% dall’estero, 35% dall’Italia.

Il processo di accelerazione è il seguente:

Scouting: attiva di identificazione delle start-up
Nella fase di scouting è importante identificare il target e la potenzialità della start-up, dall’idea al prodotto.

Selection: Ci sono circa 150 candidature per 6 selezioni ogni 6 mesi.. FTA verifica la conoscenza del prodotto e del mercato da parte della start up. Il team della start-up è fondamentale per sviluppare il business, avere una buona idea rappresenta il 5%, se non c’è un team l’idea non vale quasi nulla. In questa fase è importante valutare il prodotto e il mercato con ad esempio market test su Instagram, moodboard da testare presso un target di consumatori esistenti / potenziali. Questo permette di abbassare il costo iniziale per entrare sul mercato. Molte aziende di successo sono partite da prodotti standard per successivamente trovare una nicchia, come ha fatto Velasca https://www.velasca.com/ che offre scarpe made in Italy di altà qualità a prezzi abbordabili con focus sui mercati esteri. È vitale capire i bisogni del mercato e avere una USP per differenziarsi dalla concorrenza.

Acceleration + Investment: Una volta che si decide di accompagnare le start up per una durata di 6 mesi, l’investimento realizzato è di 40.000€ in cambio di 5% di quota di capitale. FTA eroga un servizio di consulenza
La fase di accelerazione dipende del bisogno e dello stato di sviluppo dell’azienda. FTA dà suggerimenti per sviluppare l’azienda: marketing digitale, ottimizzazione di prodotto, ottimizzazione di costi, branding, customer journey, fare selezione dei processi e selezione delle opzioni migliori, servizio di business model, sviluppo di business, fundraising.
FTA accelera la crescita della start-up per arrivare a break-even con un programma di sei mesi, in questa fase la start-up può raggiungere un fattutaro di diverse centinaia di miglia di euro. Per poi procedere all’espansione con un venture capital.

Le principali attivita di FTA sono:

General Management
Digital Marketing Strategy
Product Optimization
Business Model Validation
Business Development
Fundraising

Portfolio management: Ad oggi 16 start-up hanno ottenuto un investimento totale di 2,5 milioni di euro, una delle start-up ha anche ottenuto un investimento supplementare di 3 milioni di euro, generando un fatturato cumulato di 7 milioni di euro.
Exit: FTA esce dall’azienda dopo circa 5 anni

FTA offre un programma di training intensivo Fast Track di una settimana per conoscere e verificare di avere gli elementi fondamentali per avviare il proprio business nell’industria fashion e lusso.

Alcuni esempi di start-up nel portfolio di FTA:
La Passione Cycling Couture : www.lapassione.cc La Passione Cycling Couture è il marchio emergente dell’abbigliamento ciclistico “direct-to-consumer”, che propone prodotti progettati e creati con un sapiente mix di elevata qualità artigianale italiana, alte caratteristiche funzionali, stile italiano, venduti a un prezzo accessibile.

1TrueID : www.1trueid.net The Social IOT networking. 1trueid è il più evoluto sistema di identificazione digitale degli oggetti in grado di certificarne la proprietà e metterne in evidenza in modo trasparente la tracciabilità.

Warda : www.warda.it Warda sviluppa delle soluzioni software per migliorare, automatizzare ed estendere i processi di business delle aziende di moda, di lusso e di vendita al dettaglio.

Bookalook : www.getbookalook.com Fashion’s Digital PR Showroom. Bookalook gestisce i campioni, è un software business to business per il settore della moda che consente di gestire l’inventario dei capi.

Italian Artisan : www.italian-artisan.com mette in contatto designer internazionali con le piccole botteghe artigiane italiane

Lone Design Club : www.lonedesignclub.com Experiential Pop-Up Stores. Boutique online e negozi pop-up dedicati alla scoperta e all’acquisto di marchi indipendenti di moda e lifestyle, etici e sostenibi.

DressYouCan : www.dressyoucan.com Noleggio abiti, scarpe, borse e accessori di alta moda